Oggi è mar lug 22, 2014 10:32 pm

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Profilo dei sette cardinali "Papabili" latinoameri
MessaggioInviato: mar apr 19, 2005 11:19 am 
Non connesso
razzairnista vas
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 21, 2005 3:14 pm
Messaggi: 5085
IN BIANCO I PAPI "MODERATI"
iN NERO I "CONSERVATORI"
IN ROSSO I "PROGRESSISTI"

Oscar Andrés Rodríguez Maradiaga

Honduregno, sessantadue anni, nominato cardinale da Giovanni Paolo II nel 2001, appare come il più quotato tra i “papabili” latinoamericani. Doti di “grande comunicatore” capace (anche troppo, sostengono alcuni vaticanologi) di muoversi sotto la luce dei riflettori.

Uomo di grande cultura – parla correntemente sei lingue e vanta lauree in filosofia, teologia morale e psichiatria clinica – il cardinale ha avuto (ed ha) un visibilissimo ruolo nella battaglia per la cancellazione del debito estero dei paesi più poveri. Tanto che una sua frase – “Oggi è la povertà la più pericolosa delle armi di distruzione di massa” – è diventata (specie a ridosso dell’inizio della guerra in Iraq, da lui condannata con durissimi accenti) una sorta di vessillo del movimento terzomondista.

Presiede la Commissione Anticorruzione chiamata ad affrontare il più incancrenito dei problemi della nazione: quello d’una classe politica divenuta, in una litania di scandali, ormai priva d’ogni credibilità morale. Tale, in effetti, è il personale prestigio di Oscar Andrés Rodríguez

Considerato in piena sintonia con Giovanni Paolo II (ossia, piuttosto conservatore) in materia dottrinale, Maradiaga è certo un progressista sul piano sociale e politico.

Famoso per le sue prese di posizione sui problemi che affliggono il Terzo Mondo, quanto per i suoi personali hobbies – colleziona fumetti di Mickey Mouse ed ha una divorante passione per il gli aeroplani

Cláudio Hummes

Brasiliano, 70 anni, francescano, vescovo di Sao Paulo dal 1998, nominato cardinale da Giovanni Paolo II nel 2001, Hummes vanta un curriculum “progressista” a prima vista impeccabile. Fu, ai tempi della dittatura militare (1964-1985) uno dei punti di riferimento del movimento democratico (un suo comizio nello stadio di Sao Paulo, da lui impassibilmente e coraggiosamente portato a termine, nel 1978, a dispetto del minaccioso volo a bassa quota degli elicotteri delle forze armate, è entrato a buon diritto nella storia della resistenza).

Fu tra i più ferventi sostenitori dello sciopero dei lavoratori metallurgici che, nel 1975, fece da sfondo al sorgere della stella di Inácio Lula da Silva e del suo Partito del Lavoro. Ed è per questo che continua a mantere, almeno sul piano politico, l’inalterata stima di due dei principali teorici brasiliani della teologia della liberazione: Frei Betto e Leonardo Boff.

Hummes si è schierato, in totale sintonia con Giovanni Paolo II, contro ogni forma di legalizzazione dell’aborto, contro ogni tipo di controllo delle nascite (incluso l’uso di preservativi), contro ogni forma di tolleranza verso l’omosessualità, nonché in difesa del celibato del clero omosessuali e della esclusione delle donne dal sacerdozio.

Jorge Mario Bergoglio

Vescovo di Buenos Aires, 69 anni, gesuita, Bergoglio si è segnalato – oltre che la profondità della sua dottrina – per una “scelta di personale povertà” non molto frequente tra i “principi” di Santa Romana Chiesa. Scelta che lo ha spinto a continuare a vivere in un modestissimo appartamento della capitale, anziché nei lussuosi locali dell’ “Arzobispado”.

Membro di una chiesa, quella che argentina, che è tradizionalmente tra le più reazionarie dell’America Latina e che, per questo, vanta una più che deplorevole storia d’appoggio all’ultima dittatura militare, Bergoglio ha rappresentato una svolta profonda e coraggiosa, marcata, nel corso dell’Anno Santo 2000, da una pubblica penitenza per i peccati commessi dalla Chiesa durante gli anni tenebrosi delle torture e dei “desaparecidos”.

Dario Castrillón Hoyo

Colombiano, 75 anni, è oggi a capo – per volontà di Giovanni Paolo II – della potentissima Congregazione per il Clero. Ma non ha perso i contatti con la chiesa colombiana, alla cui testa, nel corso degli anni ’70 ed ’80, aveva guidato la controffensiva tesa a cancellare (più con le cattive che con le buone) l’influenza continentale della teologia della liberazione. Tra i “papabili” latinoamericani è certo il favorito dall’ala più conservatrice del Concistoro. Ed a suo vantaggio gioca la forza dell’organizzazione che dirige. Ma le sue possibilità di vittoria appaiono alquanto ridotte.

Nicolas de Jesús López Rodríguez


Sessantanove anni, dal 1981 vescovo di Santo Domingo. Come Castrillón, anche López Rodríguez appartiene alla schiera dei “restauratori” che, in America Latina, incarnarono la politica anti-teologia della liberazione di Giovanni Paolo II. Feroce difensore dell’ortodossia – specie quando si tratta di condannare il “peccato” dell’omosessualità – il cardinale si è tuttavia dimostrato relativamente progressista allorché ha affrontato il problema della povertà e, soprattutto, del razzismo anti-haitiano che permea la cultura conservatrice domenicana.

Norberto Rivera Carrera

Sessanta tre anni, vescovo della megalopoli di Città del Messico dal 1995 e cardinale dal 1998. Anche per Norberto Rivera Carrera valgono, per molti aspetti, le osservazioni fatte per Dario Castrillón e per López Rodríguez. Ultraconservatore sul piano dottrinale ed acerrimo nemico della teologia della liberazione – al punto che, anni fa, fece chiudere un seminario accusandolo di “eresia marxista” – Rivera Carrera si è rivelato assai battagliero nella lotta contro l’ingiustizia sociale. Al punto che il , nel 1992, il presidente messicano Carlos Salinas de Gortari minacciò d’usare contro di lui una legge messicana che proibisce ai prelati ogni forma di partecipazione (anche verbale) alla vita politica.

Jaime Ortega y Alamino

Arcivescovo dell'Avana dal 1981, gode di molto prestigio in Vaticano per il modo fermo e, al tempo stesso assai prudente, con cui ha in questi anni gestito le relazioni con il regime di Fidel Castro. Ordinato sacerdote nel 1964 dopo aver studiato in un seminario canadese, Ortega ha conosciuti i campi di lavoro della UMAP organizzati al fine di "rieducare" la dissidenza. E nel 1993 ha scrittouna "lettera pastorale" che, ancor oggi, appare come uno dei più efficaci documenti di critica alle perversità del castrismo. Il che non ha impedito che, solo qualche settimana fa, le autorità d'immigrazione statunitensi gli impedissero, in quanto cubano non fuggitivo, l'ingresso nel paese.


Segnala il messaggio
Top
 Profilo Invia messaggio privato  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar apr 19, 2005 9:55 pm 
Non connesso
razzairnista basietto
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 08, 2005 9:27 pm
Messaggi: 2335
Località: Faenza (RA)
Immagine


Segnala il messaggio
Top
 Profilo Invia messaggio privato E-mail  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar apr 19, 2005 9:57 pm 
Non connesso
razzairnista basietto
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 08, 2005 9:27 pm
Messaggi: 2335
Località: Faenza (RA)
E' stato eletto il crucco.... e al TG2 hanno avuto il coraggio di dire che è sempre stato antinazista!!!!
Ommiodddiooo.. ma ci mancherebbe!!!!!!!!!! Io dico a dirla una roba del genere!!!!!! :?


Segnala il messaggio
Top
 Profilo Invia messaggio privato E-mail  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar apr 19, 2005 9:59 pm 
figlioli.....vi pregherei di continuare in un solo topic....sennò si disperdono le discussioni

continuiamo qui
http://www.razzairno.com/forum/viewtopi ... =1887#1887


Segnala il messaggio
Top
  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 4 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Puoi aprire nuovi argomenti
Puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it